Prova, se vuoi, Pasw2013

9 Agosto 2012 in Novità

Rilasciato il tema WordPress Pasw2013 in 12 versioni di stile diversi con nuovi automatismi per una gestione semplice e guidata. In prova fino al 31 agosto, sarà on line nella versione definitiva il primo settembre 2012.

Il tema è rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo in modo da permetterne la diffusione e il riuso liberi con citazione degli autori e potrà essere utilizzato dagli ambiti territoriali e dalle scuole che ne faranno richiesta.

Ecco i materiali per provare il nuovo tema Pasw2013, attualmente in versione beta, ma a disposizione per prove e verifiche:

Puoi agire in due modi.

Il primo è trasferire, dopo averlo decompresso, il tema via FTP nel tuo spazio nella cartella themes, attivarlo e provarlo facendo riferimento alla vecchia guida (malgrado ci siano alcune differenze) e ai video di presentzione riportati sotto.

Il secondo è riprodurre il sito così come appare provvisoriamente in http://alardizzone.info/pasw2013/. Per fare ciò, dopo avere installato wordpress 3.4.1 in italiano in un tuo spazio, e oltre al trasferimento del tema, occorre:

  • decomprimere la cartella uploads e trasferirla via FTP all’internlo della cartella wp-content;
  • decomprimere la cartella plugins e trasferirla via FTP all’interno della cartella wp-content;
  • aprire il file sql, inserire il nome del tuo database (sostituendo ‘nometuodatabase’, prime righe del file sql) e sostituire tutti i link http://alardizzone.info/pasw2013 con l’indirizzo della tua installazione. Ad esempio, se provi il tema nella cartella http://miosito.it/provawp/, devi sostituire tutte le occorrenze http://alardizzone.info/pasw2013 con http://miosito.it/provawp (senza / alla fine). Alla fine salva rinominando il file in modo da evitare di perdere l’originale. Se usi Blocco note, rinomina i file in un colpo solo usando il comando Sostituisci e salva non in formato testo (Tutti i file).
  • entrare nel tuo database, cancellare le tabelle della tua nuova installazione di WordPress TRANNE wp_user e wp_usermeta (che devono rimanere, perché mancano nel file sql da importare successivamente) e importare il file sql modificato.

Pasw2013 in 5 minuti

Le novità

Il filmato, un po’ lungo per la verità, illustra le principali novità di questa nuova versione ed è maggiormente comprensibile da chi ha già utilizzato la precedente versione Pasw2011.

Migrazione sito WordPress

23 risposte a Prova, se vuoi, Pasw2013

  1. Ho provato la prima opzione e il risultato – per ora- è questo: http://www.perlepreziose.it/sitoscuola/, c’è da costruire il sito, ma compaiono già errori di accessibilità e di css.
    Per la seconda opzione nel database, come dicevo ieri in mailing list, l’importazione del database da un messaggio di errore.

  2. Cara Margherita, per il db dovremmo avere sistemato, grazie anche a imbeccata di wolly che ci ha consigliato di cancellare anche wp_usermeta, collegata a wp_user. Poi Lillo e io abbiamo fatto delle prove che sono andate ok. Ovviamente, abbiamo cambiato anche il file da sql. Comunque la procedura è ora aggiornata.
    Per l’accessibilità, due sole considerazioni. Non far corrispondere accessibilità e codice valido; un sito con codice non valido può essere più accessibile di un sito con codice valido. In ogni caso, la validazione del codice va fatta, in ossequio al requisito 1 dell'(ormai obsoleto) allegato tecnico della legge 4/2004.
    Nel tuo caso, occorre eliminare tutti i widget della colonna di sinistra sostituendoli con i menu personalizzati. Così va via anche il duplicato del Cerca, responsabile della mancata validazione.
    Per gli errori CSS, invece, sono quasi tutti imputabili al plugin per gestire gli eventi. Non fartene problema: si tratta di regole valide per diverse versioni di CSS e non impattano con l’accessibilità.

    • Piccola-grande nota!
      quando si estrae il file zip di uploads ci si ritrova una cartella denominata “2012” per un corretto uso dopo una prima installazione di wp la cartella uploads non esiste, quindi per un corretto uso bisogna crearla e dopo trasferirvi la cartella 2012.
      In poche parole dopo aver installato wp portarsi nella dir wp-content e creare la cartella uploads e dopo trasferirvi la cartella 2012(ora quella denominata uploads.zip) Per il resto seguire il tutorial.
      Altro consiglio che mi sento di dare è di scaricare la versione base di wp e non la versione xxxl, svuotare tutta la dir plugins e caricare quelli linkati sopra, si può omettere il plugin jetpack non funzionale in una installazione autonoma.

  3. Graziea atutti due! Riparto!

  4. Ho provato, ma forse ho ancora sbagliato qualcosa, non c’è messaggio di errore, ma la pagina non si carica più, rimane bianca!

  5. Non si vedono le pagine nel front-end, si vedono solo nella bacheca, ci deve essere ancora iun problema di reindirizzamento!

  6. Le cose che mi vengono in mente sono:
    – Hai creato la cartella uploads e ci hai trasferito la cartella 2012, quella che scarichi dal link sopra?
    – Hai cambiato tutti i link dal database?
    Vedo che il tuo sito, oltre la prima pagina, continua a dare errore 404.
    Considerato che hai caricato il nuovo pasw13 su un sito già esistente, hai usato un altro database?
    Comunque prova ad esserci oggi pomeriggio alla video-conf, così potremo analizzare il problema.
    ciao

    • Comunque oggi ci sarò ……ho tantissimo da imparare

    • Ciao a tutti. Spero che leggiate per tempo questo mio primo quesito.
      Ho appena fatto l’upload su server Aruba del vostro lavoro con WordPress. Purtroppo riscontro lo stesso inghippo non risolto in locale (LAMP in Ubuntu 12.04), cioè si visualizza SOLO la Homepage e ottengo un errore 404 per ogni collegamento alle pagine interne.
      Se non sbaglio(?) un problema con i permalink si dovrebbe risolvere con un apposito .htaccess, che però almeno in locale non sono riuscito a comporre in maniera appropriata.

      Eventuali permessi per la cartella uploads (copiata in wp-content) dovrebbero essere agevolmente risolti a livello di server.
      Dato che Margherita ha riscontrato lo stesso problema, penso che oramai sia facilmente risolvibile.
      Il sito è visibile in http://www.scuolalbiatetriuggio.it/provaPA/

      Grazie davvero per ogni suggerimento.
      Alberto

      • Bene… Mi rispondo da me.
        L’impostazione dei permalink da bacheca funziona sul server.
        In locale, stranamente, non dà alcun risultato, anche se la variabile /%postname%/ è presente nel database!
        Ora non è più un problema
        Grazie
        Alberto

  7. Risolto: era il permalink …. che va messo su postname……. grazie. Lillo!

  8. Ho sistemato il calendario impegni: qualche dritta nella guida …..?
    Ricordo anche i duen link che non si vedono rispetto al modello di Alberto.

  9. per il calendario impegni devi avere un account su google-mail
    da li puoi gestire il calendario
    se non lo hai puoi crearterlo in pochi minuti

  10. salve a tutti
    per il sito della mia scuola avrei optato per la seconda opzione; il sito (completamente da rifare) è attualmente realizzato con joomla ma io vorrei realizzare il nuovo con pasw2013… perciò ho seguito le istruzioni relative alla seconda opzione:
    – ho installato wp nella versione più aggiornata (3.4.2)
    – ho trasferito via ftp nella cartella wp-content i file pugins e uploads
    – ho trasferito il file pasw2013 nella cartella themes
    – ho modificato il file sql in http://primocircolopse.it/isc1pse
    – ho cancellato tutte le tabelle tranne wp_user e wp_usermeta
    – ho inserito nel database le nuove tabelle
    il sito purtroppo è visibile solo fino a quando non vado a modificare le tabelle nel database
    appena inserisco le nuove tabelle scompare tutto….
    dove sbaglio?
    spero mi potrete aiutare perchè il progetto pasw2013 mi piace moltissimo
    grazie e complimenti per l’ottimo lavoro!

  11. salve Lillo,

    quando uscirà la versione definitiva del tema pasw-2013? E se già è uscito dove posso trovarlo? E se ci sono le istruzioni per installarlo dove le posso trovare?

    grazie

  12. Salve Lillo,
    mi sembra strano che dopo il 4 dicembre 2012 non ci siano stati interventi, comunque provo a scrivere nel caso ci sia ancora in giro qualcuno.
    Da quest’estate sto provando ad implementare il modello pasw2013 per il sito della mia scuola – SMS Rodari-Jussi di San Lazzaro di Savena , Bologna – e mi trovo di fronte non pochi problemi. Il sito di prova si trova all’indirizzo http://www.faustociccarelli.eu/wordpress/ .
    Una delle tante cose che mi piacerebbe capire è:
    come mai quando clicco su docenti del menu orizzontale, mi appare correttamente la pagina con dentro tutti gli articoli della categoria e contemporaneamente nella barra di destra appare Categoria docenti–> tutti gli articoli e quando clicco sul link mi apre la pagina studenti ?
    La cosa strana è che l’indirizzo della pagina docenti corretta che mi da tutti gli articoli è mentre il collegamento che appare in tutti gli articoli di quella pagina è http://www.faustociccarelli.eu/wordpress/docenti-2/?q=tutti: dove è andato a prendere quel “docenti-2 ?
    Caro Lillo puoi aiutarmi a capire l’arcano?
    Se hai un po’ di tempo da dedicarmi possiamo anche sentirci via Skype: il mio nome utente è fausto.ciccarelli.
    Grazie

    • docenti-2 ti appare perchè avrai una pagina docenti che anche se hai cestinato ti viene ancora considerata… devi cancellarla definitivamente e poi in modifica veloce elimini il 2 nella pagina corretta!

    • a quel che posso vedere ci sono delle incongruenze nell’associazione delle pagine alle categorie e alle pagine madri e pagine figlie. ti ho aggiunto ai contatti skype se ci si incontra potremmo, magari valutare la situazione.
      ciao
      lillo

  13. docenti-2 ti appare perchè avrai una pagina docenti che anche se hai cestinato ti viene ancora considerata… devi cancellarla definitivamente e poi in modifica veloce elimini il 2 nella pagina corretta!
    francesca

Lascia una risposta

Devi essere loggato per inviare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti